“Auguri Braàzet!”
grande serata di cabaret alla …bergamasca

Il Cantautore bergamasco Luciano Ravasio e i suoi figli

a Cura di Plinio Apollonio

Un pubblico numeroso ed entusiasta ha partecipato alla tradizionale “Festa degli auguri”, promossa e organizzata con grande impegno dal “Gruppo Giovani”. Il programma di cabaret in dialetto bergamasco è stato allestito dalla Compagnia “Crazy company for don John” di Sarnico e dai “Cöntastorie” di Viadanica.

Il Presidente Vittorio Marconi è intervenuto ricordando le diverse ed importanti manifestazioni svoltesi nel corso dell’anno, che hanno contribuito a far raggiungere un nuovo record con ben 1141 donazioni e ringraziando collaboratori e sostenitori per i brillanti traguardi conseguiti. Ha poi aggiunto: «Sono alla scadenza del mio mandato e approfitto per ripetere l’appello dell’anno scorso: abbiamo bisogno di giovani che ci seguano, che entrino nel Consiglio direttivo, che ci diano una mano a mantenere i risultati che hanno caratterizzato questo mezzo secolo di vita e di cui siamo orgogliosi».
La vice sindaco Gusmini ha porto il saluto dell’Amministrazione comunale, sottolineando come in una goccia di sangue ci sia la vita ed evidenziando l’importanza dello spazio lasciato ai giovani e la nostra presenza nelle scuole.
“Auguri Bràazet”, rivolto ai presenti e soprattutto ai donatori di sangue, come ha spiegato Federico Bresciani, abile ed esperto presentatore, è il titolo del cabaret che ha visto sfilare sul palcoscenico numerosi protagonisti.

È quindi iniziato lo spettacolo con una brillante esibizione in dialetto bergamasco di Mario Dometti nel ruolo del muratore bergamasco. Il noto cantautore Luciano Ravasio e i suoi due figli sono stati gli interpreti della canzone dialettale, con brani tratti dal loro vasto repertorio.
I “Cöntastorie” di Viadanica hanno raccontato vicende paradossali. I “Canterini del Sebino”, gruppo fondato da Silvio Belotti, hanno allietato il pubblico con canzoni tipiche bergamasche.
Una sorpresa la cantante Federica Mussinelli, quindicenne credarese che è stata tra i 16 partecipanti a “Star Accademy”. Si è esibita in alcuni brani di musica leggera con una voce straordinariamente potente per la giovane età ed è stata applauditissima.
Nel finale “Crazy Company” e “Cöntastorie” si sono cimentati in esilaranti dialoghi surreali.
Nel corso della serata sono poi intervenuti: il direttore sanitario dott. Giovanni Paris che oltre a donatori e collaboratori, ha ringraziato le neo mamme che facendo dono del cordone ombelicale, hanno dimostrato di averne compresa l’importanza; il presidente del “Gruppo giovani” Nicola Paris, evidenziando l’aumento dei giovani e il loro sapersi mettere in gioco presentando due new entry: Valentina Grena e Natalie Danesi che hanno testimoniato il loro entusiasmo per la famigliarità, l’armonia e la volontà di fare solidarietà che anima il gruppo.