Un anno da applausi per il 50° di fondazione

 

Grande entusiasmo alla classic Festa degli auguri. Presentato il libro del 50°.

Risate ed applausi per la Crazy Company che ha presentato la commedia “Brèsa – Atalanta ol derby dè l’Oi. Attore d’eccezione il capitano della Dea Gianpaolo Bellini.

 

 

GalleryPresentazione del libro

La nostra grande serata

di Plinio Apollonio

 

(È piaciuta molto al numeroso pubblico accorso il 27 dicembre al cinema Junior la commedia dialettale “Brèsa Atalanta ol derby de l’Oi”, messa in scena dalla compagnia “Crazy Company for don John”. All’inizio della serata, organizzata con l’apporto del “Gruppo Giovani”, il Vice Presidente Serafino Falconi ha sottolineato che con la brillante commedia proposta si sia chiuso un anno eccezionale per l’AVIS di Sarnico. Il Presidente Vittorio Marconi ha poi parlato delle importanti manifestazioni svoltesi a Sarnico e a Credaro per celebrare la ricorrenza del 50° anniversario di fondazione.
Il 17 dicembre è stato poi presentato il libro del Prof. Mario Dometti “DONARE E’ AMARE e chi ama dona”,  scritto per impreziosire l’importante traguardo della sezione Avis.
Questi eccezionali eventi spiccano nel panorama delle tante iniziative che hanno caratterizzato il 2011. Dagli interventi nelle scuole con la consegna delle Borse di studio, alla partecipazione all’Assemblea dell’Avis nazionale, svoltasi a Bergamo; dal torneo di calcio vinto a Villongo alla castagnata di settembre. Marconi ha ringraziato ancora una volta i donatori e il Consiglio direttivo, il direttore sanitario Dott. Giovanni Paris, interfesta venuto a caldeggiare la donazione del cordone ombelicale, il Gruppo Giovani e i numerosi volontari che si sono prodigati, rendendo così possibile la realizzazione di tutti questi eventi.
Alla fine ha rivolto un invito: “Abbiamo bisogno di giovani che ci seguano, che entrino nel Consiglio direttivo, che ci diano una mano a mantenere i risultati che hanno caratterizzato questo mezzo secolo e di cui siamo orgogliosi”.

Il pubblico si è divertito: brillante la commedia e bravi gli attori, in primis Mario Dometti e Marilisa Barcella, premiata come migliore interprete alla rassegna “Ol mei del teater in dialeèt” a Villa d’Almè e poi Lorenzo Belometti, anch’egli premiato come migliore attore non protagonista. Il finale ha riservato una gradita sorpresa con l’ingresso in scena dell’ultimo attore, il giocatore atalantino capitano dell’Atalanta Gianpaolo Bellini, applauditissimo. Al termine il gruppo giovani dell’Avis, ha offerto ai presenti copia del libro con dedica dell’autore, panettone, pandoro e vin brulé.

Una bella serata all’insegna del divertimento e dell’allegria a sostegno del grande valore solidaristico insito nella donazione di sangue, cui tutti siamo chiamati, per realizzare lo splendido obiettivo di salvare vite umane.
Oggi si può scrivere con orgoglio che nel 2011 è stato raggiunto il record di 1.116 donazioni. Questo non è un traguardo, è anzi la ripartenza per puntare ad altre mete, possibili con l’impegno di tutti come in questi 50 anni. Ultimo dato significativo: dal 2004 ad oggi le donazioni sono aumentate del 150%.
L’impegno dell’associazione è ora quello di continuare con lo stesso spirito e con i risultati che hanno caratterizzato il mezzo secolo di vita.

Gallery della serata

Una carrellata delle più belle foto della serta realizzate dal nostro fotografo ufficiale Giuli Vezzoli