2019: anno di cambiamenti

Le scuole primarie, secondarie e superiori le riteniamo la nostra punta di diamante

Relazione morale del presidente

Buongiorno a tutti,, agli avisini, ai famigliari, al Direttivo, al Gruppo Giovani, al Sign. Moro del Provinciale e alle autorità presenti, grazie per la Vs. presenza e disponibilità.

Di proposito non voglio iniziare questa relazione con i numeri, seppur basilari, che elencherò di seguito.
Quest’anno è la conclusione della preparazione per la nuova dirigenza che prenderà il timone nel 2021. Durante questi 3 anni ho visto tanti nostri dirigenti e avisini darsi da fare, incorporando sempre di più il mondo dell’Avis, sacrificando in parte la loro libertà, la famiglia, gli amici e perché no le vacanze, posticipandole e/o annullandole. La loro dedizione è forte come il loro credere nel valore dell’Avis, nel donarsi ed essere volontari a 360°. Alcuni sono già attivi all’interno del Direttivo o gruppo giovani, altri sono presenze silenziose quanto preziose.
Invito i saggi come me (un po’ anziani) a continuare a dare il loro contributo importantissimo, accompagnando chi ricoprirà cariche, a chi entrerà per la prima volta, a chi vorrà aspettare per essere più pronto nel futuro. Voglio non essere frainteso e chiarisco: i saggi non devono abbandonare il loro ruolo e la loro competenza, ma prendere per mano un nuovo avisino e aiutarlo a fare il suo percorso, nella massima libertà interpretativa e di scelta, condividendo i cambiamenti di chi ha un’altra visuale a proporsi.
Voglio ringraziare in particolare il nostro Direttore Sanitario Dott. Paris Giovanni per l’encomiabile lavoro che svolge sia a livello sanitario, che nella presenza sul territorio, nelle scuole, nell’aiutare la nuova Avis di Credaro, nell’essere sempre disponibile e specialmente nell’essere un grande amico e confidente. Ancora grazie Giovanni, un abbraccio.
Un pensiero con un grande grazie a chi ogni venerdì dell’anno sono presenti per seguire le donazioni, con la loro indispensabile presenza, è un valore aggiunto alle donazioni, ai donatori, al sistema sanitario, a coccolare i nostri avisini. La Vostra simpatia, professionalità e umanità è preziosa quanto tutte le donazioni effettuate. Grazie grazie grazie a nome mio, di tutti gli avisini ed operatori.
Le scuole a livello primarie, secondarie e superiori le riteniamo la nostra punta di diamante. La presenza a qualsiasi livello, compreso Rosso Sorriso, ci ha visti impegnati su più tematiche con ottimi risultati per l’interessamento ai lavori e il ritorno di nuovi donatori. L’impegno costante e la professionalità sta dando i suoi frutti, il seminare, la conoscenza del mondo Avis, l’informazione come e dove il volontariato a tutto tondo, essere importanti per gli altri, sono i temi principali discussi a ogni livello con sistemi e moduli diversi.
Grazie al gruppo giovani che in questo caso è cappeggiato e spronato da Giuliana con Natalie per la presentazione di Rosso Sorriso che riscontra una notevole importanza e valenza, oltre all’entusiasmo dei bambini.
È stato anche l’anno dei cambiamenti il 2019, modifica allo statuto per adeguarsi alla nuova legge sul terzo settore, avis.net che ci collegherà a tutto il sistema avisino e sanitario lombardo, novità nella procedura sanitaria che vi spiegherà il nostro direttore sanitario Dott. Paris, ci si sta incamminando verso il nuovo statuto e verso la donazione selettiva.
Concludo con i famosi numeri che sono importanti perché è il riscontro evidente di ciò che abbiamo fatto sul territorio e quanto è stato importante diffondere il valore Avisino.

Dati annuali

Donatori 894 +5% dal 2018 di cui 597 uomini (65%) e 297 donne (35%)
Dai 18 ai 35 anni sono 401    41%    71% sotto i 45 anni
Dai 36 ai 45 anni sono 218    30%
Dai 46 ai 55 anni sono 204
Dai 56 ai 65 anni sono 109
Dai 66 ai 70 anni sono 13
Collaboratori 16

Le donazioni sono state 1.169 pari all’anno scorso.
I nuovi donatori iscritti sono 105.
Chi ha donato per la prima volta sono stati  40.

l dato che emerge è la giovane età dei nostri donatori. Questo significa avere una visione del futuro più che positiva. Un grande grazie a questa famiglia che sente il valore della vita trasmettendolo a chi li circonda.
Ci sono ancora tante mete da raggiungere e le sfide sono grandi, ma con i valori che abbiamo saremo sempre all’altezza, avanti tutta.

Grazie a tutti.

Il Presidente
Serafino Falconi

 

Fotocronaca dell’assemblea