Calendario5 x MilleFacebookSkype
Skip Navigation Links.
DONAZIONE

La donazione di sangue è un gesto semplice, di umana e civile solidarietà, poco "impegnativo" dal punto di vista dell'impiego del proprio tempo, ma fondamentale per salvare la vita di tante persone.
Tra l'altro il donatore di sangue ha il grande vantaggio di effettuare controlli sanitari periodici e di ricevere informazioni importanti per la salvaguardia della propria salute.
Donare e quindi essere donatori di sangue comporta un impegno doveroso che è ben lungi dall'esaurirsi nelle giornate di donazione, ma che si traduce nel mantenere uno stile di vita "sano", per se stessi e per gli ammalati che riceveranno il sangue donato.

Il Donatore di Sangue è un cittadino di un età compresa tra i 18 e i 65 anni, in buona salute, che presa coscienza del grave problema trasfusionale, lo affronta nell'unico modo possibile: offrendo spontaneamente e periodicamente il suo sangue, in maniera anonima e gratuita.

Chi vuole diventare donatore AVIS si deve presentare in un centro di raccolta al mattino, a digiuno (può prendere solo un caffè, un thè o un succo di frutta, ma non deve assolutamente aver ingerito latte e latticini).
Prima della donazione dà le sue generalità e i suoi dati anagrafici, e compila la domanda di adesione ed un questionario che poi verifica con il medico prelevatore.
Vengono quindi valutati alcuni parametri quali peso, emoglobina, pressione arteriosa, e frequenza cardiaca; se viene ritenuto idoneo, viene invitato a distendersi sul lettino, dove inizia il prelievo di circa 450 ml di sangue. Tale operazione dura in media 10-15 minuti.
Tutto il materiale utilizzato per la donazione è sigillato e monouso. Terminato il prelievo, il donatore resta sdraiato per un breve periodo di tempo, e successivamente gli viene offerto un piccolo ristoro.
Ad ogni donazione vengono eseguite le seguenti analisi: gruppo sanguigno, emocromo, ALT, test per l'epatite B, C, per l'AIDS e per la sifilide. Il risultato delle analisi è a disposizione, gratuitamente, del donatore.
In breve tempo viene inviata al domicilio la tessera Avis che riporta al suo interno il gruppo sanguigno e la data delle donazioni.
Dalla seconda donazione il donatore diventa "periodico" e oltre agli esami sopra indicati, vengono eseguiti i seguenti esami: creatininemia, glicemia, proteinemia, colesterolemia, trigliceride, ferritinemia, sidermia.
Questo vuol dire che non solo si salva una vita con la donazione di sangue, ma si tutela anche la propria salute.